Guido’s political analysis: “Italy is one step away from populism”

Guido’s political analysis: “Italy is one step away from populism”

PHOTOS & ENGLISH / SPANISH VERSIONS BELOW

Dopo mesi di impasse, in queste ore sarà probabilmente proposto al Presidente della Repubblica italiana il primo governo genuinamente populista che l’Italia abbia visto dal 1948. Berlusconi, che non farà parte del governo, ha consentito al partito alleato Lega Nord di allearsi con i parlamentari populisti del Movimento 5 Stelle, senza però rompere la storica alleanza con il partito del nord. Parliamo di movimenti populisti che hanno una base elettorale simile, ma anche una matrice socio-economica differente; sono uniti contro l’Unione Europea, ma con proposte diverse: gli unici due partiti in ascesa, che avrebbero beneficiato di un ritorno al voto anticipato e che invece adesso dovranno dimostrare di saper governare, governare insieme e soprattutto governare bene. Da questo punto di vista la scelta di Berlusconi di scongiurare nuove elezioni non sembra casuale, forse tesa a rinforzare il proprio partito dopo il flop elettorale in vista di elezioni che, anche nelle più rosee aspettative, saranno convocate ben prima del 2023.

Continue Reading